Pagine

mercoledì 13 maggio 2009

Donne con le palle

Prendendo ispirazione dai commenti del mio post precedente, mi sono ricordata di un breve capitolo dal libro "Col cavolo" di Luciana Littizzetto.
L'ho trascritto con le mie piccole manine da dattilografa da due soldi, pero' adesso sono soddisfatta, perchè sul web non l'ho trovato.

A parte le varie battute della Littizzetto, il finale lo voglio dedicare a tutte le mie colleghe donne...
"Buonanotte al secchio. E' tutta colpa del corpo calloso. Altro che cucche. Noi baiadere non solo abbiamo fianchi consistenti, polpacci da lottatori di sumo e pancette da piccolo buddha, ma anche un corpo calloso più spesso.
Che sarebbe a dire che con gli anni ci abbiamo fatto il callo? Anche.
Ma Piero Angela la spiegherebbe diversamente. Praticamente nelle donne il fascio di fibre nervose che collega l'emisfero destro a quello sinistro del cervello è più voluminoso.
Questo significa che pensiamo più in fretta, parliamo più veloce e facciamo prima a darci una mossa. Gli uomini invece, avendocelo piccolo piccolo, il corpo calloso intendo, non possono contare su connessioni rapide degli emisferi. Quindi riescono a fare una sola cosa per volta.
E a pensare un solo pensiero. E son pure pieni di fisime. E' per via dello stramaledetto corpo calloso che nel lasso di tempo che impiega il nostro boy a cambiare le pile dell'orologio a muro noi sparecchiamo la tavola, prepariamo il caffè, stendiamo il bucato, raschiamo le carote, scendiamo il cane, concimiamo le begonie e telefoniamo all'amante. Il mio visir.
Adesso vi racconto. in autostrada quando arriva al casello abbassa l'autoradio. Normale?
, sarebbe normale se lo facesse per sentire chiaramente quel che dice il casellante. Peccato che noi abbiamo il telepass, santissimo telepass. Bippp.... Lui non cela a superare il casello e ad ascoltare gli Steely Dan contemporaneamente. E io son lì con il mio corpo calloso che freme.
E allora chiudo gli occhi e penso positivo. Penso che è proprio grazie a lui, a quel ponticello del cervello che col tempo noi donne ci siamo emancipate. abbiamo raggiunto quasi la parità.
E quando riusciamo a fare le cose perbenino ci dicono pure che siamo donne con le palle.
Mammamia che orrore. Io non voglio essere una donna con le palle.
Le tette mi bastano e avanzano. Non so voi ma io non l'ho mai avuta 'st'invidia del pene.
Ho avuto nostalgia, qualche volta. Ma chi lo vuole? Lo stimo, ilpene.
E' un bell'articolo, per carità. Sa essere divertente quando si impegna.
Quando non ha bisogno di un viagra station wagon. Ma che rimanga lì dove' è sempre stato.
Non mi interessa assolutamente. Neanche in saldo.
Io voglio rimanere una donna normale. Che non si mettere i piedi in testa ma sa tollerare. Invece adesso serpeggia tra il gentil sesso 'sta mania della rivincita.
Vogliamo aver sempre ragione. Anzi. Riprenderci la ragione. Non essere felici.
E' di questo che si muore. Si muore nell'ostinato tentativo di avere ragione. Ma la ragione non è mai tutta da una parte. Con il corpo calloso che ci ritroviamo dovremmo capirlo, no?
Per aver ragione si è disposti a tutto.
Anche a guastare la vita propria e quella degli altri.
Io ho deciso.

Non voglio avere ragione. Voglio essere felice."
Foto web

19 commenti:

Lara ha detto...

Esilarante la Littizzetto.
Ma non solo, è di sicuro una donna intelligente.
Mi colpisce molto la frase finale:
"Non voglio avere ragione. Voglio essere felice"

Bel post, grazie cara Pimpinella!
Ciao,
Lara

giardigno65 ha detto...

voglio l'erba voglio !

sytry82 ha detto...

"Le tette mi bastano e avanzano. Non so voi ma io non l'ho mai avuta 'st'invidia del pene.
Ho avuto nostalgia, qualche volta. Ma chi lo vuole? Lo stimo, ilpene."

UAHAHAHAHAH

Meravigliosa!

Nicole ha detto...

Per aver ragione si è disposti a tutto.
Anche a guastare la vita propria e quella degli altri.
Io ho deciso.
Non voglio avere ragione. Voglio essere felice."

Devo ricominciare da qui:)

Grazie

taoista ha detto...

sai che é veramente un bel argomento quello postato...é anche una sottile lezione femminile per gli uomini...niente vuoto a perdere per i maschietti. E questo post, tra l'altro mi conferma di una convinzione personale sulle donne e di quanto esse sono avanti, aldilà della parità, rispetto ai maschietti e giuro che non sono un autolesionista. Complimenti.

Pimpinella ha detto...

@Lara: La Littizzetto è mooooolto fine, qualche volta la trovo un po' eccessiva... magari anche lei avrà le sue ansie da prestazione, però in quello che dice ci sono dempre delle verità.
Grazie a te Lara, ciao :)

Pimpinella ha detto...

@giardigno65: dici che l'erba voglio la vogliono sempre le donne?
....puo' essere, ma non fare di tutta l'ERBA un fascio...

Pimpinella ha detto...

@sitray82: ognuno è bene che si tenga le proprie "cose", no???
ciao ciao

Pimpinella ha detto...

@nicole: mica solo te sai ricominci....ogni tanto anche noi abbiamo bisogno di essere resettate come i computer...

grazie a te, spero che oggi il piede ti dia meno fastidio...

Pimpinella ha detto...

@taoista: le donne sono avanti rispetto agli uomini? puo' essere....peccato che tante non riescono ad ottimizzare le proprie energie disperdendole in cose "da pollaio", appunto.

Grazie dei complimenti, ma tutto è merito della Littizzetto :)
un caro saluto

Geanina Codita ha detto...

Tutti gli articoli tuo blog combina armoniosamente, il messaggio è significativo. Complimenti, ti amo da qui, tutto è bello!
http://translate.google.com/translate?js=n&prev=_t&hl=ro&ie=UTF-8&u=www.geaninacodita.blogspot.com&sl=ro&tl=it&history_state0=

Giocondor ha detto...

Della Littizzetto mi piace la sua sottile ironia e l'affrontare temi scottanti con leggerezza, ma soprattutto mi piace semplicemente il fatto che affronti questi temi che per altri pseudo comici sono off limits, sono pochi ormai quelli che fanno vera satira, la maggior parte si è allineata e conformizzata. Littizzetto for president.

frufrupina ha detto...

Ciao dolcissima...bello il tuo blog!seiun pò ribelle?ma fai bene ma non esagerare...ricorda nella Vita non bisogna sempre avere ragione ma bisogna anche abbasare la guardia e dire ho torto quando lo si ha....sei una donna sensibile questo lo sento,dietro quella grinta nascondi un'anima fragile.Dolce notte.

Pimpinella ha detto...

@geanina:
Vă mulţumesc foarte mult pentru un fel de cuvinte, putem vedea pe blog-ul!

Pimpinella ha detto...

@traduttore di google: grazie di esistere perchè con il rumeno proprio non me la cavo.
Un po' meglio col romano.

Pimpinella ha detto...

@giocondor: particolare il tuo profilo blogger....allora mi dovresti spiegare perchè abbiamo usato il solito template Thisway Blue. Ci deve essre una spiegazione. :)
Ciao....

Pimpinella ha detto...

@frufrupina: ...un po' ribelle? si e no....un po' di grinta non guasta mai, forse proprio per difendere le nostre fragilità come dici tu.
Grazie per essere passata da queste parti...
Buona nottata anche a te. :)

JANAS ha detto...

;)))))))))))) mitica!!
si ...anch'io voglio essere felice...e non mi frega niente di aver ragione!
e soprattutto neppure io voglio le palle!!

S'Q ha detto...

bello... ma bisogna dire che non solo gli uomini dicono "donne con le palle", è terrificante sentire dire tale frase a donne giovani...
Neanch'io voglio ne invidio le palle; stanno benissimo dove appartengono :)

Posta un commento